FASI DELLA COPPIA E DELLA FAMIGLIA

 

foto-coppiaLa coppia

La coppia rappresenta l’unione tra due persone, che si scambiano amore, sostegno reciproco, intimità e comunicazione, che però trascende i singoli componenti e invece porta alla creazione di un microrganismo più complesso, in cui si integrano l’educazione, le esperienze e i valori di riferimento provenienti da ciascuno di essi.
Essa attraversa diverse fasi, che ricalcano quelle dello sviluppo infantile, e in cui l’amore per come è normalmente inteso è solo la prima di esse, diventando poi qualcosa di diverso e più profondo, ovvero 1) la fase simbiotica che è quella dell’innamoramento e della fusione con l’altro, in cui il partner è visto come perfetto e in cui ci si sente molto simili all’altro, 2) la fase della differenziazione in cui ogni partner si differenzia dall’altro, quindi ci si vede meno simili ed emergono anche gli aspetti negativi dell’altro, 3) la fase della sperimentazione in cui si ridà importanza a ciò che sta all’esterno della coppia, come il lavoro e le amicizie e 4) la fase del riavvicinamento, in cui si ricerca di nuovo il partner, accettandolo per quello che è, cioè integrando gli aspetti positivi con quelli negativi.
Quindi, è facile capire come in una coppia il cambiamento e la messa in crisi di uno stato di fatto fino ad un certo punto sia non solo fisiologico, ma quasi necessario per evolvere ad uno stadio superiore, ed in questo caso le difficoltà si risolvono da sole e portano ad un rafforzamento della coppia; capita, però, che si crei uno stallo, dal quale non si riesce ad uscire da soli, nel qual caso si parla di vere e proprie crisi di coppia; esse possono dipendere da:

– Carenza di comunicazione o comunicazione ambigua, non chiara
– Gelosie, tradimenti, dipendenza affettiva
– Eccessiva intromissione delle famiglie di origine
– Evoluzione dei partner in direzioni diverse
– Lutti, traumi o malattie
– Problemi individuali di uno o entrambi i partner
– Problemi sessuali, mancanza di intesa sessuale, calo del desiderio
– Ripartizione troppo rigida dei ruoli, mansioni, responsabilità

La famiglia

La stabilizzazione e l’evoluzione della coppia può portare alla costituzione della famiglia con la nascita del primo figlio. Anche in questo caso normalmente si devono affrontare delle fasi che anche se creano crisi affrontate insieme e nella maniera giusta fanno evolvere il rapporto di coppia e stabilizzano la famiglia, e sono:
– La nascita del primo bambino, che porta con sé una nuova ridefinizione dei confini all’interno della coppia e nelle relazioni con l’esterno, e inoltre non solo obbliga alla riorganizzazione, ma mette di fronte all’idea dell’invecchiamento.
– L’entrata dei figli nella fase dell’adolescenza, che comporta per la coppia una riorganizzazione, sia in funzione della crescita dei figli e delle difficoltà nell’educazione, sia nel confronto tra la propria adolescenza e quella dei figli stessi.
– Lo svincolo del figlio che cerca altrove la soddisfazione di relazioni interpersonali, che può portare la coppia in questa fase a rivalutare le proprie figure genitoriali identificandosi con queste. Inoltre le nuove relazioni dei figli trasformano la relazione genitore-bambino in un principio di relazione adulto-adulto.
– La fase del pensionamento, con possibile crisi del nido vuoto, che comporta per la coppia una nuova ristrutturazione in funzione dell’abbandono della casa da parte dei figli e della formazione di nuovi nuclei familiari. I rapporti interpersonali sono ora con figli adulti, a loro volta genitori, e con i nipoti. La coppia sperimenta la vita della terza età con tutte le sue implicazioni, compreso il vissuto di angoscia relativo alla morte.

Se queste fasi di cambiamento, ma anche eventi e situazioni esterne e inattese che investono la famiglia, dovessero risultare oltremodo impegnativi potrebbero portare a vere e proprie crisi familiari.

No Comments

Post A Comment

698-079-6974